Stazione di Chiasso

Stazione di Chiasso – Nuovo apparecchio elettronico ACE e aumento della capacità – Nuova cabina tecnica

Nella zona a ridosso del binario 39 in esercizio (binario piú esterno dell’impianto di Chiasso Viaggiatori della stazione ferroviaria di Chiasso) circa al km 205.9 è realizzata una nuova cabina tecnica in cui è installato il nuovo Apparecchio Centrale Elettronico (ACE).
La nuova cabina tecnica è una struttura in calcestruzzo armato costituita da tre livelli, un interrato e due piani fuori terra:
• Il piano interrato è collegato con un canale cavi ai tracciati cavi principali dell’impianto ferroviario di Chiasso, dall’interrato sono previste risalite cavi verticali di collegamento con i piani superiori, l’accessibilità agli altri livelli è garantita attraverso scale;
• Il piano terra ospita la risalita cavi verso il piano superiore, l’entrata principale, il locale monoblocco di ventilazione, locali telecom e gruppi di continuità;
• Il primo piano ospita le infrastrutture dell’impianto ferroviario della nuova centrale elettronica.
L’ingombro massimo dell’edificio corrisponde al primo piano che ha una superficie maggiore degli altri livelli in quanto sporge dal piano terra con uno sbalzo di 2.40m verso il binario ferroviario numero 39.
Il piano terra e l’interrato sono di lunghezza di 29.40m e di larghezza di 8.74m.
L’edificio è posizionato a ridosso della scarpata verso il riale Faloppia e presenta un allineamento circa est – ovest.
Dall’interrato è realizzato un canale cavi di collegamento sotterraneo con il tracciato in canaletta tipo 26 parallelo al binario 39. Da questo tracciato è prevista l’entrata nel canale cavi che è equipaggiata con binari tipo Halfenschiene che permettono la massima versatilità di posizionamento delle mensole portacavi. Il canale cavi è realizzato in pendenza dall’edificio verso il binario in modo tale da ridurre il rischio d’entrata di acqua nell’interrato. Inoltre la soglia d’entrata dei cavi è posizionata ad una quota superiore rispetto alla platea del canale cavi.
All’estremità del canale cavi è previsto un ulteriore abbassamento per l’inserimento provvisorio di pompe ad immersione per l’eventuale evacuazione di acque in caso di allagamento.
La parte realizzata a ridosso del binario ferroviario no. 39 è costruita effettuando lo scavo con opere di sostegno per mantenere in esercizio il binario durante le attività. L’opera di sostegno è stata realizzata con una targonata realizzata con profili ROR 127.10 puntellati con profilati d’acciaio alla retrostante struttura della cabina.
La sistemazione esterna è prevista a piazzale pavimentato con un contorno di 2m di larghezza attorno al fabbricato in cui si prevede la stessa tipologia di pavimentazione del piazzale tipo T2.
Con la realizzazione della nuova centrale elettronica si è proceduto anche alla sistemazione delle superfici adiacenti dove si prevede di depositare il materiale di scavo eccedente.
Tutte le parti interrate saranno realizzate con il sistema vasca bianca

  • COMMITTENTE : Ferrovie federali svizzere SA (FFS)
  • UBICAZIONE : Comune di Chiasso
  • PROGETTISTA : Consorzio Penz Sud (Studio d’ingegneria G. Dazio & Associati capofila, Spataro Petoud Partner, Pöyry)
  • PROGETTAZIONE / ESECUZIONE : 2015 – 2017
  • COSTI : Costi di costruzione Ca. CHF 1'800'000.-, cabina tecnica compreso impianti ca. 3.0 Mio CHF
  • CATEGORIA : EDIFICI

COMMITTENTE

Ferrovie federali svizzere SA (FFS)

UBICAZIONE

Comune di Chiasso

PROGETTISTA

Consorzio Penz Sud (Studio d’ingegneria G. Dazio & Associati capofila, Spataro Petoud Partner, Pöyry)

PROGETTAZIONE / ESECUZIONE

2015 – 2017

COSTI

Costi di costruzione Ca. CHF 1'800'000.-, cabina tecnica compreso impianti ca. 3.0 Mio CHF

CATEGORIA

EDIFICI