FFS ACE Chiasso e aumento della capacità – Stazione di Chiasso

FFS ACE Chiasso e aumento della capacità - Stazione di Chiasso

La stazione internazionale di Chiasso svolge un ruolo centrale nella gestione dei traffici merci in entrata e in uscita dalla Svizzera, come pure viaggiatori sia per il traffico regionale, sia per il traffico a lunga percorrenza.
L’apertura delle nuove trasversali alpine (Tunnel di Base del Gottardo e del Monte Ceneri), ha richiesto un aumento della capacità presso gli impianti di Chiasso Viaggiatori. Con l’impiego di nuovo materiale rotabile, occorre inoltre adattare l’infrastruttura ferroviaria alle nuove esigenze che si vengono a creare. Il progetto ACE Chiasso e aumento capacità prevede in questo senso una serie di interventi di rinnovo e modifica dell’impianto esistente per rispondere alle nuove esigenze. Il progetto ACE Chiasso considera la realizzazione delle opere di genio civile previste alla stazione internazionale di Chiasso (Km 204.450 – Km 207.150) all’interno della linea 600 e in territorio italiano fino ai portali e all’interno delle gallerie Monte Olimpino 1 e Monte Olimpino 2 coinvolgendo quasi tutti i fasci di binario presenti nel vasto impianto ferroviario di Chiasso.
Le opere principali di genio civile sono le seguenti:
• Rialzo a P55 del marciapiede M1 (binario 1) e del marciapiede M2 (binari 4/5/7);
• Nuove pensiline sui marciapiedi M1 e M2;
• Nuovo edificio delle Dogane;
• Cabina tecnica in zona binario 39;
• Rampe di accesso al marciapiede M2 dal sottopasso stradale Dunant;
• Rampa d’accesso e rinnovo scala dal marciapiede M2 al sottopasso pedonale esistente;
• Rinnovo della sottostruttura pavimentata ACRail dei nuovi binari e opere di drenaggio per evacuazione delle acque;
• Interventi di potenziamento dei sottopassaggi infrastrutturali;
• Fondazioni dei pali linea di contatto e dei segnali in diversi fasci di binario per complessivi ca. 750 unità;
• Infrastrutture tracciati cavi ferroviari;
• Ripari fonici su territorio italiano;
• Ripari fonici su territorio svizzero;
• Risanamento parete rocciosa zona MO1;
• Attraversamenti cavi realizzati con tecniche HDD;
• Demolizioni dell’intero costruito pre – esistente.
Le prestazioni di coordinamento hanno richiesto l’interfaccia con tutti i servizi ferroviari in particolare Binario, Cavi, Impianti di Sicurezza, Linea di Contatto, Geomatica, Telecom, Riscaldamento scambi, Schaltposten, Architettura, Ambiente, Bassa tensione e messa a terra.
Progettazione delle fasi e delle tappe di costruzione in funzione delle esigenze dell’esercizio (4 ME con circa 40 fasi esecutive).

 

Scarica la scheda completa

  • COMMITTENTE : Ferrovie federali svizzere SA (FFS)
  • UBICAZIONE : Comune di Chiasso
  • PROGETTISTA : Studio d’ingegneria G. Dazio & Associati SA e Consorzio Penz Sud (Studio d’ingegneria Dazio & Associati SA (capofila) – Spataro Petoud & Partner SA – Pöyry Svizzera SA).
  • PROGETTAZIONE / ESECUZIONE : 2013 - 2021
  • COSTI : CHF ~250.0 Mio, GC CHF ~45.0 Mio
  • CATEGORIA : FERROVIE

COMMITTENTE

Ferrovie federali svizzere SA (FFS)

UBICAZIONE

Comune di Chiasso

PROGETTISTA

Studio d’ingegneria G. Dazio & Associati SA e Consorzio Penz Sud (Studio d’ingegneria Dazio & Associati SA (capofila) – Spataro Petoud & Partner SA – Pöyry Svizzera SA).

PROGETTAZIONE / ESECUZIONE

2013 - 2021

COSTI

CHF ~250.0 Mio, GC CHF ~45.0 Mio

CATEGORIA

FERROVIE